Economia e Dinamica Industriale, Economia industriale

Abiti condivisi e made in China, così cambia la moda | Linkiesta.it

1/10/2014

Abiti condivisi e made in China, così cambia la moda

Come la crisi economica ha inciso sulla metamorfosi della moda italiana

La crisi economica che da anni imperversa sul nostro Paese sta colpendo anche uno dei settori che più rappresentano il marchio di fabbrica del made in italy: la moda. Mentre i consumi interni languono e le esportanzioni diventano l’unico driver per la crescita, affiorano nuovi modelli di consumo. Cresce il fenomeno della sharing fashion, con portali online specializzati che consentono agli utenti di poter guadagnare condividendo i propri abiti. Molto cambia anche sul lato della produzione. Mentre molte griffe storiche sono in mani straniere, sempre più imprese italiane producono in Cina. I cambiamenti coinvolgono anche i giganti del fast fashion a livello mondiale. Per le grandi marche dei capi a basso costo, Zara ed H&M su tutti, cominciano ad aprirsi nuovi scenari di mercato in Asia e Stati Uniti, dopo che la stagione della crescita senza limiti sembra aver imboccato il viale del tramonto.

Di seguito vi proponiamo una serie di articoli in cui si analizza la metamorfosi del settore della moda

Leggi su Abiti condivisi e made in China, così cambia la moda | Linkiesta.it.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: